Leggere insieme: consigli pratici per appassionare i bambini

Leggere insieme: consigli pratici per appassionare i bambini

Abbiamo parlato del perché leggere ad alta voce ai bimbi, adesso parliamo un po’ di come leggere con successo ai nostri bimbi, sopratutto a quelli più vivaci che non amano (ancora) questo momento della lettura condivisa 👩‍👧‍👦


1.⁠ ⁠Scegliete libri che piacciono a voi, sempre.. ci sono degli albi illustrati meravigliosi che ci danno una sensazione di benessere ad ogni età; come diceva l’autore di “Alice nel paese della meraviglie” L. Carroll, le storie sono doni d’amore.. e come tutti i doni di questo tipo, arricchiscono chi li fa ancora più di chi li riceve.
Se ci fa piacere leggere gli albi illustrati dei nostri figli, passeremo questo

messaggio di leggere per il puro piacere di farlo e si sa che nulla come il piacere, porta al desiderio e il desiderio in questo caso è la molla che fa scattare la passione per la lettura 📖


2.⁠ ⁠Leggete a loro tutti i giorni, anche solo per 5 minuti; se ci fa piacere leggere i loro libri, non saremo disturbati se ci SEMBRA che prestino poca attenzione alla lettura.. vi mettono a prova per vedere se fate sul serio, le loro orecchie e i loro neuroni specchio vi seguono sempre quindi voi continuate a leggere anche se vi sembra che non vi ascoltino, provatelo per almeno una settimana, tutti i giorni e poi raccontateci qui cosa succede 🥰


3.⁠ ⁠Scegliete libri che invitano al movimento come il libro din Jon Agee intitolato “Come diventare un leone”; qui bisogna muoversi, allenarsi, mettersi in diversi posizioni: il leone a testa in giù, il leone a quattro zampe, il leone volante etc. Questo coinvolge il bambino anche fisicamente.


4.⁠ ⁠Invitateli a fare delle attività con le mani mentre voi leggete a loro, come giocare col play dough, dipingere, fare decoupage, disegnare, fare puzzle così soddisfano il bisogno di impegnarsi fisicamente in un’attività mantenendo attivo l’ascolto e la concentrazione.


5.⁠ ⁠Letture ad alta voce e popcorn 🍿 oppure altro tipo di merenda; provate a proporre le letture durante il periodo del pasto quando stanno fermi e gustano un piatto che a loro piace particolarmente, così nel loro cervello si creerà un collegamento piacevole tra il pasto e i libri (mamma mangia libri appunto 😅).


6.⁠ ⁠Provate a leggere con entusiasmo, replicando suoni, versi degli animali, rumori, alzando o abbassando la voce, cambiate il tono della voce quando leggete dialoghi tra i personaggi, divertitevi e spingetevi oltre, coinvolgeteli e cercate il loro sguardo, rendeteli partecipi, può sembrare difficile all’inizio ma col tempo migliorerete sempre di più e i vostri figli vi segnaleranno appena avrete dato una voce diversa dal solito al loro personaggio preferito; non preoccupatevi riguardo la qualità della vostra lettura animata, i vostri figli preferiranno sempre la vostra voce e la vostra interpretazione di quella del migliore attore del settore, perché è la voce della persona amata. ♥️


7.⁠ ⁠Adeguate il testo del libro alle vostre esigenze.. se qualche parola o frase non ci è gradita o riteniamo troppo lunga per il grado di attenzione dei nostri figli, accorciamola durante le prime letture quando dobbiamo “vendere” la storia ai bimbi per poi reinserirla appena saranno stati conquistati dal libro; leggete lentamente per lasciare il tempo necessario di formare immagini mentali.


8.⁠ ⁠Leggiamo sempre i libri prima di proporli ai nostri figli e se la storia proprio non piace a loro, proviamo con un altro libro, più in armonia con i loro interessi del momento, l’importante è che questo momento rimanga piacevole quindi niente rimproveri se non partecipano attivamente o se non amano (ancora) i libri che avete scelto per loro.


9.⁠ ⁠Scegliete insieme i libri, facendo attenzione che ci sia una preselezione da voi fatta in modo da evitare letture troppo banali o brevi.


10.⁠ ⁠Le storie sono gratis! Non richiedono nulla in cambio quindi niente ricatti del tipo: “se non ti metti a dormire presto, niente storie della buonanotte” oppure peggio: “non guardi più i cartoni, adesso ti leggo i libri” 🤪
Non esigete neanche di discutere sul messaggio del libro o peggio ancora verificare la comprensione di quanto si è ascoltato; la conversazione sul testo deve partire spontaneamente quindi state attenti durante la lettura quando vi fanno domande o osservazioni e accoglietele con interesse.
I bambini sono in grado di capire molto più di quanto sappiano esprimere. Sottoporli ad una sorta di verifica con delle domande sui protagonisti dei libri, cosa gli è piaciuto di più, cosa hanno imparato etc. non fa altro che mettere ansia e indurli a rifiutare il piacere di sentire leggere una storia (questo è compito della scuola 🥶 noi a casa leggiamo solo per il piacere di condividere questo momento insieme).

Back to blog